STORICO: Animal Equality Messico introduce un'iniziativa al Senato per ottenere che il maltrattamento degli animali sia un reato federale!

Messico
Dopo la denuncia di Animal Equality sulla terrificante situazione degli allevamenti e dei macelli in Messico, la senatrice Diva Gastélum ha presentato un'iniziativa affinché il maltrattamento animale diventi perseguibile ai sensi di legge.

A seguito della denuncia da parte di Animal Equality delle atrocità documentate negli allevamenti e nei macelli messicani, la senatrice Diva Hadamira Gastélum Bajo ha presentato una proposta di iniziativa a tutela degli animali. Presentata nella sessione plenaria del Senato e sostenuta da molti altri senatori, l’iniziativa richiede un emendamento della legge federale sulla salute degli animali e un emendamento nel Codice Penale Federale del Messico per il reato di maltrattamento di animali, compresi quelli allevati a scopo alimentare.

La proposta è stata sostenuta da una coalizione nazionale di 92 gruppi per la protezione animale, tra cui Animal Equality, e prevede che l’inadempienza delle normative vigenti sia considerata un vero e proprio crimine.

 

La senatrice Diva Gastélum ha dichiarato: «Stiamo cercando di definire le sanzioni nella legge federale per la salute e nel codice penale federale sul maltrattamento degli animali destinati al consumo alimentare, al fine di evitare che situazioni come quelle documentate da Animal Equality si verifichino nuovamente e che eventuali maltrattamenti rimangano impuniti».

Come documentato durante la nostra investigazione all’interno di 31 macelli Messicani, molti dei quali di proprietà del governo, le violazioni delle normative sono gravissime: animali scuoiati vivi, picchiati, folgorati, bruciati e uccisi, tutto questo in stato di totale coscienza, senza alcun tipo di stordimento.

«Le norme ufficiali redatte e approvate dal SAGARPA (Ministero dell'Agricoltura messicano) sono inutili se non c'è garanzia che siano rispettate» ha dichiarato Dulce Ramirez, direttrice esecutiva di Animal Equality Messic, aggiungendo: «È evidente che le sanzioni attuali non siano sufficienti per raggiungere questo obiettivo, ed è per questo che dobbiamo rafforzare la leggi e accrescere l’attenzione del pubblico verso questa tematica».

«Siamo fiduciosi che grazie alla senatrice Gastélum e ai migliaia di cittadini messicani che hanno firmato la nostra petizione, il Senato si mostrerà favorevole a cambiare questa terribile realtà», dichiara Ramirez. «In questo modo stiamo dimostrando come le leggi ufficiali messicane non servano solo a soddisfare convenzioni sulla carta, accordi e mandati internazionali, ma a fare progredire l'intero Paese, in questo caso in materia di protezione animale».

 

Se anche tu, come noi, vuoi che la crudeltà verso gli animali sia un crimine e che questi vengano protetti dalle terribili atrocità a cui sono tuttora sottoposti, per favore firma la nostra petizione all’indirizzo RastrosDeMexico.com, per chiedere ai senatori di approvare questo nuovo regolamento il più presto possibile.