Ultima ora: scioccanti immagini da un macello per cavalli nel Regno Unito

Nantwich
Regno Unito
Una terribile immagine mostra un cavallo agonizzante che dopo esser stato stordito viene appeso, a testa in giù, pronto per essere dissanguato, ancora vigile e cosciente.

Lo scioccante materiale che vi mostriamo è stato raccolto durante un'inchiesta di Sky News all'interno del macello Red Lion, vicino Nantwich, nel Regno Unito. L'organizzazione per il benessere animale Hillside Animal Sanctuary aveva mosso delle preoccupazioni per quello che accadeva all'interno del mattatoio e così è partita l'indagine di Sky News. Le immagini sono state raccolte attraverso telecamere nascoste montate dagli investigatori di Hillside Animal Sanctuary e quello che mostrano lascia senza parole qualsiasi spettatore.

I cavalli sono picchiati, presi a bastonate, colpiti ferocemente con tubi metallici, prima di essere macellati. Un'immagine dolorosa mostra un cavallo terrorizzato che sta per essere appeso a testa in giù prima di morire dissanguato.
Altri animali vengono stipati all'interno di recinti prima di esser storditi tutti insieme, il che provoca ulteriore angoscia perché, testimoni di quello che accade ai loro compagni, li rende consapevoli di ciò che sta per capitare a loro stessi. Le immagini mostrano cavalli straziati che cadono a terra uno dietro l'altro. Un animale che assiste allo stordimento di un suo simile entra in uno stato di grande sofferenza perché capisce esattamente quello che sta accadendo intorno a lui.
Altri cavalli, feriti o malati, vengono abbandonati nei recinti per ore, anche tutta la notte, in uno stato di agonia che sembra non avere fine.

La Food Standards Agency ha riferito "Non appena ottenuto il filmato abbiamo immediatamente revocato le licenze dei due macellai. Questo significa che non potranno mai più fare questo lavoro".

Nel Regno Unito il numero di cavalli che vengono macellati è in crescita; nel 2012 le vittime di questo mercato sono state 8.426. Questi animali hanno alle spalle storie diverse: alcuni sono ex animali domestici, altri provengono dalle discipline sportive del salto ad ostacoli o delle corse, altri ancora vengono allevati appositamente.

John Watson, dell'organizzazione Hillside Animal Sanctuary, ha detto: "Non sono solo i cavalli malati e vecchi ad essere uccisi. Ci sono anche moltissimi cavalli sani, puledri, fattrici gravide e purosangue. Non esiste alcuna macellazione umana, in questi luoghi c'è solo tanta miseria".

Queste immagini di denuncia vanno ad aggiungersi alle moltissime che esistono e documentano i mille volti dello sfruttamento animale. La soluzione c'è ed è una sola: smettere di consumare prodotti di origine animale, riservare ad ogni essere vivente la considerazione e il rispetto che merita, opporsi fermamente a tutta questa sofferenza.

Per visualizzare il video dell'investigazione visitare la pagina di Sky NEWS.